concerto

Circolo NO.1 Ghirardato, omaggio a De André

Il Piccolo, Trieste venerdì 30 maggio 2014 - “Perché già dalla prima trincea ero più curioso di voi, ero molto più curioso di voi”. Sono queste parole, tratte da “Amico fragile” di Fabrizio De André, a dare il titolo al concerto (ore 20,30 al Circolo Numero 1 di Roiano, in Via degli Apari 3) di Carlo Ghirardato, cantante e chitarrista che da oltre un decennio interpreta con rispetto e grande passione la musica e la poesia di Fabrizio De André. “La riproposta delle sue canzoni – spiega Ghirardato – piene di senso e pertanto vitali, è per me un atto d’amore per il pubblico. In qualità di interprete non mi tiro indietro dal mandarle a memoria, salendo sul palco senza testi né spartiti, come fossi cieco”. Sul palco ci saranno anche Roberto Franceschini e Alessandro “Benni” Parlante, che lo accompagnano rispettivamente al basso e alle percussioni. Nella foto, il trio che si esibirà questa sera.

La Pecora Nera “De André”

Marsili.it 23 Marzo 2014 di Francesco Frangella - Una chitarra in mano, una voce calda e profonda e la poesia. E’ bastato questo a Carlo Ghirardato che ha messo in scena la sua esibizione interpretando Fabrizio De André, a far sognare un pubblico composto da giovani, adulti e bambini, ieri 21 marzo, presso “La Pecora nera”, Pub birreria Art Place di Amantea. Una serata perfetta, fatta di musica e parole, che nella giornata della poesia è stata probabilmente ancora più sentita. Un bravissimo Carlo Ghirardato, accompagnato dalle “improvvisate” percussioni di Enzo Ruffolo, che ha interpretato le canzoni poesie di De André, dialogando amichevolmente con l’attento pubblico, a volte soffermandosi sulle canzoni, che trattano, seppur composte decenni fa, temi ancora attuali. Dal femminicidio con “La Canzone Di Marinella”- eseguita due volte, su richiesta del pubblico- alla rassegnazione dal punto di vista di una donna dopo la fine di una storia d’amore con “La canzone dell’amore perduto”, fino ai testi medievali di “La morte”, “S’ì fosse fuoco” e “Carlo Martello”.

DOMANI IN VIA DEL CAMPO CON DE ANDRE' INTERPRETATO DA CARLO GHIRARDATO

Carlo Ghirardato

Voglia di "scendere in campo", c'è anche chi ha solo e da sempre l'emozione forte di scendere "con il vestito buono" in Via Del Campo. Gioco di parole per chi ha fatto della parola cantata con sommessa dolcezza, solcando le orme dei vinili di De André, una ragione di vita.
Domani il cantante bolognese Carlo Ghirardato, classe 1962, presenterà il suo fresco cd di raccolte di brani di Faber dal titolo "Ora che il cielo ai bordi le ha scolpite" alle ore 17:30 presso la "Bottega-Museo Gianni Tassio" in Via Del Campo 29/r, con la conduzione del giornalista Marcello Di Meglio. Il cover album è un viaggio melodico e melodioso lungo 15 brani selezionati tra le mille canzoni e ballate del cantautore genovese. Da La canzone dell'amore perduto a Geordie attraverso Rimini e Giugno '73.

Carlo Ghirardato in concerto al Forte Prenestino.

Di Riccardo Cecchini (Free Lance International Press) - Roma - Venerdì 6 Maggio 2005. Carlo Ghirardato interprete delle canzoni di Fabrizio De André, dopo numerosi concerti in tutta Italia: Roma, Fano, Savoia di Lucania, Città di Acqui di Terme, Pioppi, Vallo della Lucania, Sassuolo, Lizzano in Belvedere, Morbello, ecc., si è esibito al Forte Prenestino (a Roma). Durante questo evento, colui che secondo me è il miglior interprete di De Andrè, ha proposto agli ascoltatori una scaletta che comprendeva le migliori canzoni di Fabrizio: Intro dal tema di Ottocento e La collina insieme, Terzo intermezzo, Via del Campo, Il gorilla, Hotel Supramonte, Il testamento, La canzone di Marinella, La canzone dell'amor dell'amor perduto, Il fannullone, Le passanti, Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers, La ballata del Michè, Amico fragile.

Pagine